Le carni abruzzesi

L‘Abruzzo è una regione molto ricca dal punto di vista gastronomico e tante sono le specialità tipiche di questa zona, parlando soprattutto di formaggi, salumi e carne.

Oggi vogliamo concentrarci per lo più sulla carne tipica abruzzese, che sembra avere un ruolo davvero molto importante nella gastronomia dell’Abruzzo. Molto diffusi ed apprezzati sono l’agnello ed il castrato ovvero il maschio adulto di pecora, cotti sulla brace o al forno.

La carne di agnello, dunque sembra essere molto diffusa in Abruzzo e molto conosciuta in tutta l’Italia.

Esistono anche delle ricette molto gustose a base di carne ovina, a cominciare dall’agnello incaporchiato che viene cotto con le patate arrosto, ed ancora le trippette di agnello e le matassine o torcinelli, che vengono preparati con frattaglie di agnello e pancetta avvolta nella rizza, che per chi non lo sapesse è il grasso delle interiora e cotte nello spiedo

arrosticini abruzzesi
arrosticini abruzzesi

Molto conosciuti sono anche gli arrosticini, ovvero spiedini di carne di pecora tipici della cucina abruzzese; la loro preparazione consiste nel tagliare la carne in tocchetti e infilati in spiedini e poi cotti alla brace, utilizzando una specifica grigli dalla classica forma allungata a canalina, definita fornacella, furnacella, canala, rustillire.

Altra carne tipica della regione Abruzzo è il vitellone Bianco dell’Appennino Centrale, a marchio IGP; si tratta di carni fresche prodotte da bovini, maschi e femmine.

Ed ancora tra le altre specialità, citiamo le carni di manzo, vitello, coniglio e maiale e nello specifico la ‘ndocca ‘ndocca di maiale, il tacchino alla canzanese ed il coniglio ‘mbriache, ovvero un ottimo spezzatino al vino bianco.

arrosticini abruzzesi
arrosticini abruzzesi

Altra ricetta molto gustosa e conosciuta davvero in tutta la penisola italiana è il coniglio ripieno alla chietina, il quale viene ripieno con una coratella di capretto, uova, formaggio e qualche pistacchio.

Per la preparazione del coniglio ripieno alla chietina, bisognerà mettere in un tegame i pozzetti di coratella con cipolla triturata, olio, sale e pepe e farli soffriggere.

Poi a cottura avvenuta bisognerà legare con uova e formaggio e riempire con questo il coniglio svuotato, lavato e ben asciugato.

arrosticini abruzzesi
arrosticini abruzzesi

A questo punto bisognerà ricucire l’apertura e mettere il tutto in un recipiente da forno condito con sale, pepe, rosmarino e olio ed infornate il tutto, solo a metà cottura aggiungete il vino bianco e richiudete il forno.

Tradizionale è anche il fegato alla lancianese, preparato in un tegame di coccio e condito con salvia e peperoncino.